Miglior Kit per Bici Elettrica – Guida all’acquisto, Classifica e Recensioni

La bicicletta elettrica è la moda del momento: ottima per gli spostamenti quotidiani, le gite fuoriporta, per godersi la montagna e l’aria aperta, insomma lo sport perfetto! Peccato che le bici elettriche non siano un articolo esattamente economico.

Niente paura perché, acquistando un kit apposito, potrete trasformare la vostra bicicletta in una e-bike, riducendo così di molto i prezzi.

Se vi sentite disorientati dai mille prodotti e non sapete da dove partire per la ricerca, continuate a leggere questo articolo dove troverete la classifica del miglior kit per bici elettrica.

A chi è adatto il kit

In teoria qualsiasi bicicletta può essere trasformata in bici elettrica: hai una bicicletta a cui sei particolarmente affezionato e non vorresti cambiarla? Hai una bella bici ancora in buone condizioni ma hai perso l’allenamento? Ti serve un mezzo che ti permetta di spostarti più velocemente? Allora un kit ad hoc per trasformare la tua bici in e-bike è quello che fa per te.

Potrai così divertirti su qualsiasi tipo di percorso, sia in piano che in salita, con poca fatica. E soprattutto con una spesa contenuta.

Nella pratica, però, il kit di conversione non è adatto esattamente a tutte le bici: valuta attentamente innanzitutto le condizioni della tua bici. Se è malandata o bisognosa di continue riparazioni, l’acquisto di una bici elettrica “completa” è più indicato, soprattutto nel lungo termine. Il kit aggiunge del peso alla bici e questa dovrà quindi sopportare velocità e stress maggiori. Di conseguenza è indispensabile che le sue condizioni di partenza siano buone.

Prima di acquistare un kit di conversione valuta anche la conformazione della tua bici: il telaio deve essere progettato in modo da poter accomodare tutti i componenti aggiuntivi che andrai ad installare.

Attenzione: se la tua bici è in fibra di carbonio la conversione è sconsigliata, in quanto serve un supporto robusto per sopportare le sollecitazioni.

Fatte queste precisazioni c’è da dire che montare un kit bici è sicuramente un lavoro che vi darà soddisfazione, soprattutto se siete amanti del fai da te e volete risparmiare, ottenendo una bicicletta elettrica funzionale tanto quanto quelle già complete.

Le varie tipologie

Esistono varie tipologie di motore, a seconda dell’utilizzo che farete di quella che sarà presto la vostra e-bike.

Uso urbano

Se pensate di utilizzare la bici elettrica per spostamenti in città, commissioni, raggiungere il posto di lavoro ed altri tragitti brevi, il motore ideale è quello da montare sul mozzo anteriore.

Questo tipo di motore risulta super leggero, facile da montare e smontare e agile nella guida. Il costo è di solito contenuto.

E’ sconsigliato per tragitti che mettono più alla prova ruote, telaio e sospensioni (offroad o montagna, ad esempio) poiché questo tipo di motore non resiste molto bene alle vibrazioni e potrebbe danneggiarsi.

Uso extraurbano

Parliamo quindi di trekking, cicloturismo, escursioni su terreni accidentati, discipline adrenaliniche come il downhill (cioè le discese ad alta velocità in montagna) e via dicendo.

Per vivere appieno queste avventure, il motore da scegliere è quello centrale.

I motori centrali (chiamati Mid Drive) sono molto resistenti, adatti a scosse, urti, vibrazioni e qualsiasi altro tipo di sollecitazioni. Inoltre questa tipologia di motore, essendo sul telaio, non interferisce con la ruota, che in caso di foratura potrà essere sostituita senza dover smontare il kit motore.

Esistono anche alcuni svantaggi: i prezzi di questi prodotti sono sicuramente più elevati, il peso è considerevole, si nota sulla bici (nel senso che è più ingombrante) ed è più difficile da montare.

Tutti gli usi

Ho capito, la bici è la vostra passione e la usate sia in città che in montagna, sia come mezzo di trasporto green che come fonte praticamente inesauribile di divertimento. L’alternativa “tuttofare” che risponde a queste esigenze è allora il motore posto sul mozzo posteriore.

Questa tipologia di prodotti si colloca a metà tra le due tipologie per quanto riguarda prezzo, capacità di risposta alle sollecitazioni e maneggevolezza.

A meno che non siate degli scavezzacollo che cercano percorsi estremi (in quel caso è praticamente obbligatorio il motore centrale), questo tipo di motore è una soluzione ibrida tra le precedenti e rappresenta un’ottimo compromesso sia per uso urbano che per gite più avventurose.

Potenza

La potenza del motore è una delle primissime caratteristiche da valutare quando si desidera acquistare un kit per bici elettrica. Attenzione, perché acquistare un motore ultra potente potrebbe non sempre essere la scelta ottimale se volete una bicicletta elettrica in quanto tale e non una Speedbike:

  • la bici elettrica può viaggiare ad una velocità massima di 25 km/h (non in assoluto, potrete andare più veloci pedalando con le vostre gambe, ma 25 km/h sarà l’assistenza massima fornita dal motore).
  • Speedbike: sono dei veri e propri ciclomotori elettrici per cui sottostanno alle stesse regole del codice della strada di un ciclomotore (casco, immatricolazione, assicurazione, ecc).

Pertanto non buttatevi immediatamente su motori con super potenza da 1000 Wh se prima non avete accuratamente valutato l’uso che volete fare della vostra bicicletta. Comprare un motore così potente per poi doverlo limitare sarebbe uno spreco di soldi.

Ancora una volta ricordatevi anche di pensare al tipo di percorso abituale che fate (o pensate di fare): se il vostro tragitto è cittadino, un motore da 250 Wh va più che bene. Se invece prevedete di compiere percorsi con salite, in cui il motore ha bisogno di più potenza per portarvi in cima, consiglio un motore che parta dai 500 Wh in su.

Cosa contiene/non contiene un kit

La risposta ovviamente non è univoca, viste le numerose opzioni che esistono in commercio. Possiamo però fare una lista delle componenti che non dovrebbero mancare nel kit:

  • motore: ovviamente. Il “cuore” che trasformerà la vostra bici da muscolare ad elettrica.
  • centralina: serve per gestire al meglio la batteria e la potenza.
  • sensori di rotazione: permettono al motore di “capire” quando si sta pedalando e di attivarsi per dare l’assistenza.
  • Ruota: da sostituire alla propria nel caso il motore sia sul mozzo.
  • Display: non indispensabile ma utile per visualizzare le informazioni di velocità e percorso.

Batteria

La batteria, come potete immaginare, è un altro dei componenti essenziali, senza cui le biciclette elettriche non sarebbero tali. Merita un paragrafo a parte in quanto molti dei migliori kit per bici elettrica la includono, ma altrettanti no, per cui va acquistata a parte.

Oltre all’ovvia considerazione che se dovete acquistare separatamente la batteria questa andrà ad influire sul prezzo finale, va assolutamente sottolineato come la scelta della batteria non possa essere casuale. E nemmeno dettata da manie di grandezza che vi fanno scegliere quella più grande disponibile.

La batteria, infatti, deve essere compatibile con il motore. Come verificare la compatibilità? Basta leggere bene i numeri scritti su entrambi ed in particolare:

  • i Volt della batteria devono essere uguali ai Volt del motore (24V, 36V, 48V, di solito).
  • i Watt della batteria devono essere sempre uguali o superiori a quelli del motore (motore da 500 Wh, batteria da 500 Wh o più).
  • Se non ci sono i Watt, per trovarli basta moltiplicare i Volt per gli Ampere.

Se il vostro kit non include la batteria e non sapete da dove iniziare la vostra ricerca, potete trovare la guida all’acquisto per le batterie ed alcuni consigli visitando la pagina a questo link (link migliore batteria).

Montaggio

Vi attira l’idea di poter trasformare la vostra comune bicicletta in una e-bike ma siete spaventati dal lavoro che dovrete fare? Non voglio sostituirmi al manuale di istruzioni (che se non è già incluso vi ricordo che potete sempre richiederlo al venditore) ma vi darò alcune indicazioni ed una panoramica dei passaggi per il montaggio, in modo da capire se montare autonomamente un kit per bici elettrica può fare per voi.

Motore al mozzo anteriore/posteriore

Se il vostro kit prevede un motore al mozzo, il montaggio sarà estremamente semplice: basterà sostituire la vostra ruota con quella fornita, installare la batteria (sul portapacchi o sul telaio), installare la centralina sul telaio e collegare il tutto con i cavi forniti.

Alcuni kit prevedono anche un acceleratore, che però trasforma la bici in Speedbike (per cui non serve più l’impulso dei pedali ma si può accelerare con la manopola come per uno scooter). Se volete circolare liberamente per le strade vi sconsiglio di montarlo.

Motore centrale (Mid Drive)

Per montare questo modello di motore occorre un po’ di più dimestichezza e alcuni attrezzi aggiuntivi. I passaggi da effettuare sono questi:

  • smontare la leva dei pedali ed il movimento centrale in ogni sua parte: rimuovere cioè tutti i componenti che fanno girare i pedali.
  • rimuovere la corona: a questo punto la catena cadrà non essendo più sostenuta dalla corona.
  • inserire il nuovo asse a cui sono collegati il motore ed il sistema di trasmissione.
  • con le piastrine in dotazione bloccare il motore in modo che non si muova in alcun modo.
  • rimontare la corona (ricordandovi di reinserire la catena) ed i pedali.
  • montare batteria e centralina e collegare i cavi.

Come avrete visto, non sono operazioni impossibili e potrete effettuarle anche da soli. Se non avete gli attrezzi giusti potete acquistarli a basso costo oppure farveli prestare (non saranno infatti molte le altre occasioni in cui ne avrete bisogno).

E’ giunto ora il momento di mettere a confronto i migliori kit per bici, sia centrali che per le ruote, che il mercato ci offre.

L-faster – il più economico

Pro:

  • motore da 450 W
  • comprende componenti base + extra (luci, indicatori, acceleratore, freno, ecc)
  • allegato video Youtube con istruzioni di montaggio
  • possibilità di sceglierlo con o senza acceleratore
  • indicatore di velocità
  • disponibile in diversi voltaggi

Contro:

  • batteria non inclusa

A chi lo consiglio: questo kit di conversione a motore centrale può essere considerato il modello “base” di conversione da bici muscolare ad elettrica. Comprende tutti gli accessori necessari più qualche componente aggiuntivo molto utile (ad esempio il faro notturno). Nonostante il prezzo sia veramente basso, il motore è molto potente (ben 450 Wh) e vi garantirà ottime performance. Occhio però che la batteria da acquistare separatamente farà comunque salire il prezzo totale.

Sfeomi – il più potente della categoria

Pro:

  • motore da 1000 W
  • ruota inclusa
  • ben 7 velocità
  • kit completo di tutto il necessario più alcuni extra

Contro:

  • batteria non inclusa
  • unica opzione 48 Volt

A chi lo consiglio: prodotto eccellente ad un prezzo contenuto. Il motore gigantesco da ben 1000 Wh di potenza può arrivare (con acceleratore montato) fino a 45 km all’ora (ricordatevi le regole per le Speedbike) oppure ai 25 km/h a norma di legge. Consigliato sia per la città che per le salite, il motore garantisce infatti un’ottima assistenza. Dal momento che esiste con un unico voltaggio, ricordatevi di acquistare una batteria compatibile.

Hiram – il migliore in salita

Pro:

  • motore da 500 W
  • con tecnologia brushless per una pedalata silenziosa
  • ruota inclusa
  • due modalità di controller
  • a velocità controllabile
  • disco preforato per l’installazione del freno a v

Contro:

  • batteria non inclusa
  • unica opzione 36 Volt

A chi lo consiglio: questo kit per bici elettrica è uno dei migliori offerti dal mercato, sia per qualità che per convenienza. Il motore da 500 Wh montato sulla ruota posteriore vi garantirà alte prestazioni, massimo divertimento e minimo sforzo in qualsiasi situazione. Questo prodotto “tuttofare” rappresenta un ottimo compromesso: il kit vi permetterà di usare agevolmente la vostra bicicletta sia su percorsi urbani che su percorsi accidentati, in salita, o per cicloturismo.

Season – il più completo

Pro:

  • motore da 350 W
  • ruota libera inclusa
  • batteria da 385 W inclusa
  • per ruota posteriore
  • con indicatore di velocità
  • kit completo non serve acquistare nient’altro separatamente

Contro:

  • set non compatibile con freni idraulici

A chi lo consiglio: kit per bici elettrica consigliato a chi vuole immediatamente saltare in sella alla sua bici e partire per nuove avventure. Contiene infatti tutto il necessario per convertire la bicicletta, inclusa la batteria ed il caricabatterie. Non dovrete preoccuparvi di acquistarli separatamente e di verificarne la compatibilità. Fantastico il prezzo, se considerate la qualità e tutto quello che contiene.

Bafang BBS02B – Il migliore per qualità/prezzo

Pro:

  • motore centrale
  • motore da 750 W
  • completo degli accessori base più qualche extra
  • completamente configurabile secondo le vostre esigenze*

Contro:

  • il prezzo finale cambia a seconda della configurazione

A chi lo consiglio: questo kit per biciclette è un modello consigliato a chiunque voglia un prodotto professionale ad un prezzo molto competitivo. Le opinioni e le recensioni degli utenti sul sito Amazon confermano che si tratta di un prodotto assai apprezzato. Le possibili configurazioni (le spiego qui sotto) lo rendono adatto a qualsiasi esigenza di prezzo, di percorso e di bicicletta. Il potente motore vi garantirà altissime prestazioni, qualsiasi sia la configurazione del kit che scegliate.

*Uno dei punti forti di questo kit è la vastissima offerta di diverse configurazioni. Una volta scelta la misura della corona (44T, 46T, 48T, 52T) potrete scegliere dove volete che la batteria venga posizionata (telaio o portapacchi), oppure sceglierlo senza la batteria inclusa. Nel caso lo scegliate con la batteria potete selezionare anche l’amperaggio che preferite. Non è finita qui: si può scegliere anche tra ben 13 modelli diversi di ciclocomputer.

Bafang BBS01B – il più versatile

Pro:

  • motore centrale
  • motore a scelta da 250 W, 350 W o 500 W
  • possibilità di acquistare la batteria separatamente o inclusa
  • 12 diversi modelli di ciclocomputer tra cui scegliere
  • motore silenzioso con rumore inferiore a 55 decibel
  • super completo (include anche il faro)

Contro:

  • il prezzo cambia a seconda della personalizzazione

A chi lo consiglio: questo kit per bici elettrica è un prodotto davvero eccellente che consiglio proprio a tutti. Con questo kit, Bafang ha voluto portare l’attenzione alle esigenze del cliente all’ estremo: praticamente ogni singola parte del kit può essere personalizzata in base a quello che stiamo cercando. Si può scegliere la potenza del motore, la presenza o meno della batteria (e nel caso la vogliate inclusa, si può scegliere anche il suo amperaggio e se da portapacchi o telaio). Persino il modello di ciclocomputer può essere scelto a seconda dei gusti.

Junstar 8fun Bafang – il top di gamma

Pro:

  • motore centrale
  • motore da 1000 W
  • batteria inclusa (a scelta da 11,6 /14 / 17,5 Ampere)
  • batteria garantita fino a 2000 cicli completi
  • ricarica veloce
  • possibilità di scelta tra 9 modelli di ciclocomputer
  • possibilità di scelta della grandezza della corona
  • faro incluso

Contro:

  • prezzo

A chi la consiglio: kit per bici elettrica consigliato ai professionisti o a chi già sa che utilizzerà la bici quotidianamente. Il prezzo è elevato ma si tratta di un modello top di gamma che rivoluzionerà completamente la vostra bicicletta. Dal punto di vista della qualità-prezzo, rimane comunque molto conveniente, soprattutto viste le alte prestazioni (immaginate infatti quanto di più verrebbe a costare una bici elettrica completa, con un motore di questo tipo).

I vincitori

Anche se tutti i prodotti presentati sono ottimi e con buonissime recensioni degli utenti, il miglior kit non è uno ma sono due: dal momento che quelli centrali e quelli al mozzo sono due prodotti diversi che rispondo ad esigenze diverse, non è possibile infatti stabilire un unico vincitore assoluto.

Il miglior kit per bici al mozzo è il Season: per un prezzo assolutamente vantaggioso otterrete infatti un prodotto completo di tutto ciò di cui avete bisogno e con una qualità ottima. La presenza della batteria inclusa nel kit vi eviterà sbattimenti vari per capire quale sia quella adatta a voi e vi garantirà che non avrete nessuna spesa aggiuntiva oltre a quella di questo kit.

Il miglior kit per bici elettrica centrale è invece il Bafang BBS01B: si tratta di un prodotto robusto ed affidabile, adatto a qualsiasi tipo di bici (a patto che sia in buone condizioni) ed a qualsiasi tipo di uso (città, stradine di campagna, terreni sconnessi, ripide salite di montagna). Questo kit di conversione risulta quindi estremamente versatile, configurabile a seconda dei propri gusti ed esigenze e conveniente. Completo di tutto e con garanzia, renderà la vostra conversione semplice ed agevole. Ma soprattutto è un prodotto che farà fare un grande salto di qualità alla vostra bicicletta.

Latest posts by alordincans (see all)